tr?ev=6045667594795&cd[value]=0 Come affrontare la 10 km di Jesolo

News

26Apr
Eyob_CoppaEuropa Come affrontare la 10 km di Jesolo

Come affrontare la 10 km di Jesolo

26/04/2018
Un mese esatto all’appuntamento con la Moonlight Half Marathon.
Al via, il 26 maggio, ci sarà anche Eyob Faniel, portacolori del Venicemarathon Club.
Abbiamo chiesto a lui – che le ha corse entrambe nelle passate edizioni - qualche consiglio per affrontare sia la 10 km che la mezza maratona, per chi è alla ricerca del personal best, ma anche per chi si avvicina per la prima volta a queste distanze.

In questi giorni di scarico, archiviati gli appuntamenti più importanti della prima parte di stagione, mi godo la corsa e gli allenamenti tra palestra, nuoto e bici e penso alla prossima gara che mi aspetta, la Moonlight Half Marathon.Ci sarete anche voi? E che distanza affronterete? La 10 km o la mezza maratona?Se avete scelto la distanza più corta, forse potrei darvi qualche consiglio su come affrontarla, ma dipende molto dal vostro obiettivo.Volete migliorare il vostro personale sulla distanza?La cosa migliore da fare è partire decisi, abbastanza forte, e poi cercare di tenere nella seconda parte di gara, per poi allungare a ridosso del traguardo. La 10 km ormai è considerata una gara corta e spesso si decide negli ultimi 400 metri.Per preparare bene una 10 km bisogna allenarsi non solo a correre sulla distanza. Dedicate almeno una seduta alla settimana ai lavori su distanze più brevi e ritmi veloci. Questo vi aiuterà a gestore ritmi diversi in base alle diverse fasi di gara.Se invece vi stare avvicinando ora alla corsa, la Moonlinght sarà la vostra prima 10 km o, semplicemente, il vostro obiettivo è divertirvi e arrivare alla fine, allora gestitela nel modo opposto: partite piano e fate una gara in progressione. La 10 km, di fatto, si presta: è fattibile, non troppo lunga, ma abbastanza per godersi la sgambata.
Nei primi chilometri non esagerate. Cercate il palloncino con il vostro passo e seguitelo. Vi aiuterà a non strafare e a tenere un passo costante. Negli ultimi 1-2 km, se sentite che ne avete ancora e le gambe girano bene, provate ad aumentare un po’ il ritmo. Il crono finale potrebbe sorprendervi!
E mi raccomando: a maggio farà caldo, idratatevi sia prima (anche nei giorni precedenti) sia durante gara. Approfittate dei ristori per bere un po’ d’acqua. Anche in questo caso non serve esagerare (anzi, potrebbe darvi qualche problema): 2-3 sorsi saranno sufficienti per reidratarvi senza appesantirvi.Quanto agli allenamenti, nelle settimane precedenti arrivate a coprire all’incirca la distanza dei 10 km o poco più e, se possibile, alternate con qualche lavoro di qualità e potenziamento. Ad esempio, con qualche variazione in pista, 200 mt forte e 200mt piano, oppure con qualche scatto in salita, con allungo di 100 mt e ritorno in discesa di corsa leggera per recuperare. Vi aiuteranno a tenere il ritmo in gara e anche a migliorare il passo.Sono gli stessi consigli che ho dato a Ilaria, la mia ragazza. Anche lei sarà al via della 10 km, il 26 maggio. L’ha corsa già un anno fa e questa volta vuole provare a fare il personale. Punta a stare sotto i 50’. Ce la farà?Se vi siete iscritti alla 21 km… a voi i consigli li darò la prossima settimana!
  • 462x308 uyn
  • 462x308 karhu
  • 462x308 proaction ita 2
  • 462x308 airfrance ita
  • 462x308 buff
  • 462x308 nh laguna
  • 462x308 nh rio novo
  • EnjoyRespectVenezia
  • banner hotels2

Ultime news

Sponsor Huawei Venicemarathon
  • 218x108 huawai verticale
  • 218x108 uyn
  • 218x108 karhu
  • 218x108 Proaction
  • 218x108 airfrance
  • 218x108 BMV
  • 218x108 rds
  • 218x108 Nuncas
  • 218x108 buff
  • 218x108 virgin active
  • 218x108 nh hotels
  • 218x108 san benedetto ecogreen
  • 218x108 bavaria
  • 218x108 fish factor
  • 218x108 M9
  • 218x108 BPM
  • 218x108 zuegg
  • 218x108 ali
  • 218x108 palmisano
  • 218x108 castellano vigilanza
  • 218x108 interparking