Vai al contenuto

Vogalonga a Venezia

Scritto da:

Mariana

Una delle attrazioni turistiche che attira innumerevoli visitatori in Italia è la Vogalonga a Venezia; una regata remiera molto particolare e suggestiva che riunisce una serie di appassionati di sport acquatici che dimostrano la loro abilità nel guidare le loro piccole imbarcazioni che solcano a tutta velocità le acque che circondano questa città.

Sulla nostra pagina ci dedichiamo alla pubblicazione di contenuti relativi ai più importanti eventi sportivi che si svolgono a Venezia, non perderti gli ultimi articoli dal nostro blog.

Cos’è la Vogalonga?

Con questo termine si indica una competizione nautica che si svolge nella città di Venezia nel mese di maggio; che nasce a seguito di un evento avvenuto l’11 novembre 1974, quando vogatori professionisti e dilettanti decisero di effettuare una gara sull’isola di Burano.

Questo gli ha dato l’idea di creare una regata non competitiva a cui parteciperà qualsiasi tipo di barca a remi, nell’ottica di esaltare lo spirito festoso del luogo.

Nasce così quella che oggi è conosciuta come Vogalonga, iniziata nel 1975 sotto forma di messaggio di protesta per il crescente e ingiustificato uso di barche a motore in questa città, le cui onde ne provocarono il rapido degrado.

Da questa data in poi, divenne un’altra festa del luogo, dove i suoi partecipanti si riuniscono a livello del bacino di San Marcos di fronte al palazzo ducale. La prima edizione della Vogalonga contava circa 500 barche con vogatori provenienti sia da Venezia che da altre regioni italiane.

Attualmente questa competizione si svolge con più di 1.000 barche a remi e ha riunito partecipanti da tutto il mondo, qualcosa di sorprendente e notevole.

Il percorso è rimasto praticamente invariato, si estende per circa 30 chilometri percorsi attraverso la Laguna Nord.

Tutto inizia con inni a San Marco, poi con un colpo di cannone ogni vogatore inizia a spingere la sua barca dal canale della Giudecca per seguire via Sant’Elena, le Vignole, Sant’Erasmo e San Francesco del deserto; arrivando a Burano e Mazzorbo, che rappresenta circa la metà del percorso.

Procedono poi al ritorno attraverso il Canale di Cannaregio; dopo aver attraversato il Canal Grande, finalmente l’arrivo in punta di dogana!

Se il contenuto di questo articolo è sembrato utile e interessante, ti consigliamo di visitare altre pubblicazioni già disponibili sul nostro sito.

Cultura e tradizione di Vogalonga

Negli anni la Vogalonga è un’attività che è diventata tradizionale per i veneziani, ogni anno si iscrivono sempre più vogatori che vogliono mettere in mostra le loro abilità nella gestione armoniosa della loro barca, che le conferisce una velocità incredibile.

Pubblichiamo frequentemente nuovi contenuti relativi allo sport a Venezia che potrebbero interessarti. Alcuni sono già disponibili, assicurati di leggerli.

È un evento che include sport, spettacolo, cultura e internazionalismo; che invece ha dato vita al social shopping ed è servito alla crescita economica di tanti piccoli artigiani veneziani, dove si fabbricano gondole, barche a remi e altro.

È un evento atteso da tutti ogni anno, di crescente interesse turistico e perfettamente organizzato per garantire la sicurezza di ogni partecipante.

Durante la Vogalonga possono circolare solo squadre di sorveglianza o di soccorso; essendo completamente ristretta la navigazione dei taxi lungo i percorsi del percorso.

Venezia ha diversi tipi di festività, il concorso della Vogalonga è solo uno di questi, c’è anche Il Redentore di Venezia una delle sue principali feste, il capodanno, la Biennale di Venezia con mostre suggestive e altro ancora quindi ti invitiamo a conoscere e divertirti una delle città più belle del mondo; non mancare e partecipa alla prossima Vogalonga a Venezia.

Ora che sei arrivato alla fine della lettura, è il momento giusto per invitarti a leggere altri articoli che sono già disponibili sul nostro blog e che sicuramente ti interesseranno.

Articolo precedente

Scopri l'atletica

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *