Vai al contenuto

Vogalonga a Venezia

Una delle attrazioni turistiche che attira innumerevoli visitatori in Italia è la Vogalonga a Venezia; una regata remiera molto particolare e suggestiva che riunisce una serie di appassionati di sport acquatici che dimostrano la loro abilità nel guidare le loro piccole imbarcazioni che solcano a tutta velocità le acque che circondano questa città.

Sulla nostra pagina ci dedichiamo alla pubblicazione di contenuti relativi ai più importanti eventi sportivi che si svolgono a Venezia, non perderti gli ultimi articoli dal nostro blog.

Cos’è la Vogalonga?

Con questo termine si indica una competizione nautica che si svolge nella città di Venezia nel mese di maggio; che nasce a seguito di un evento avvenuto l’11 novembre 1974, quando vogatori professionisti e dilettanti decisero di effettuare una gara sull’isola di Burano.

Questo gli ha dato l’idea di creare una regata non competitiva a cui parteciperà qualsiasi tipo di barca a remi, nell’ottica di esaltare lo spirito festoso del luogo.

Nasce così quella che oggi è conosciuta come Vogalonga, iniziata nel 1975 sotto forma di messaggio di protesta per il crescente e ingiustificato uso di barche a motore in questa città, le cui onde ne provocarono il rapido degrado.

Da questa data in poi, divenne un’altra festa del luogo, dove i suoi partecipanti si riuniscono a livello del bacino di San Marcos di fronte al palazzo ducale. La prima edizione della Vogalonga contava circa 500 barche con vogatori provenienti sia da Venezia che da altre regioni italiane.

Attualmente questa competizione si svolge con più di 1.000 barche a remi e ha riunito partecipanti da tutto il mondo, qualcosa di sorprendente e notevole.

Il percorso è rimasto praticamente invariato, si estende per circa 30 chilometri percorsi attraverso la Laguna Nord.

Tutto inizia con inni a San Marco, poi con un colpo di cannone ogni vogatore inizia a spingere la sua barca dal canale della Giudecca per seguire via Sant’Elena, le Vignole, Sant’Erasmo e San Francesco del deserto; arrivando a Burano e Mazzorbo, che rappresenta circa la metà del percorso.

Procedono poi al ritorno attraverso il Canale di Cannaregio; dopo aver attraversato il Canal Grande, finalmente l’arrivo in punta di dogana!

Se il contenuto di questo articolo è sembrato utile e interessante, ti consigliamo di visitare altre pubblicazioni già disponibili sul nostro sito.

Cultura e tradizione di Vogalonga

Negli anni la Vogalonga è un’attività che è diventata tradizionale per i veneziani, ogni anno si iscrivono sempre più vogatori che vogliono mettere in mostra le loro abilità nella gestione armoniosa della loro barca, che le conferisce una velocità incredibile.

Pubblichiamo frequentemente nuovi contenuti relativi allo sport a Venezia che potrebbero interessarti. Alcuni sono già disponibili, assicurati di leggerli.

È un evento che include sport, spettacolo, cultura e internazionalismo; che invece ha dato vita al social shopping ed è servito alla crescita economica di tanti piccoli artigiani veneziani, dove si fabbricano gondole, barche a remi e altro.

È un evento atteso da tutti ogni anno, di crescente interesse turistico e perfettamente organizzato per garantire la sicurezza di ogni partecipante.

Durante la Vogalonga possono circolare solo squadre di sorveglianza o di soccorso; essendo completamente ristretta la navigazione dei taxi lungo i percorsi del percorso.

Venezia ha diversi tipi di festività, il concorso della Vogalonga è solo uno di questi, c’è anche Il Redentore di Venezia una delle sue principali feste, il capodanno, la Biennale di Venezia con mostre suggestive e altro ancora quindi ti invitiamo a conoscere e divertirti una delle città più belle del mondo; non mancare e partecipa alla prossima Vogalonga a Venezia.

Ora che sei arrivato alla fine della lettura, è il momento giusto per invitarti a leggere altri articoli che sono già disponibili sul nostro blog e che sicuramente ti interesseranno.

Scopri l’atletica

Conosci l’atletica leggera e scopri tutti i benefici che ha per la tua salute fisica e mentale; La sua pratica previene l’obesità e il diabete, aumenta la massa muscolare, migliora i livelli di colesterolo del corpo, purifica i polmoni e aumenta la fiducia in se stessi, fornendo una stabilità emotiva ideale in modo da poter affrontare diversi tipi di sfide per tutta la vita.

Che cos’è l’atletica?

L’atletica leggera è uno sport in cui sono raggruppate una serie di discipline, combinando attività come saltare, correre, camminare, lanciare e altri eventi. In ogni competizione l’atleta mette alla prova la sua prestazione fisica abbinata a determinate strategie che gli consentono di superare le prestazioni del suo avversario in termini di resistenza, distanza, velocità o altezza.

È uno sport competitivo che può essere svolto individualmente o in squadra; il cui obiettivo è sempre quello di superare gli avversari.

Come attività fisica, l’atletica risale al 776 a.C. quando fu incluso come sport nei Giochi Olimpici Greci, essendo ormai identificato come un pentathlon poiché includeva il wrestling, le gare sul campo, il giavellotto, il lancio del disco e il salto in lungo.

Oggi ha specialità come gare, salti, lanci, marce e altri eventi combinati; quelli che sono raggruppati in due categorie principali, come outdoor e indoor.

Se vuoi saperne di più sullo sport a Venezia e sugli eventi legati a questo tipo di disciplina, ti invitiamo a visitare altre pubblicazioni già disponibili sul nostro blog per tutti i lettori. Pubblichiamo continuamente contenuti di interesse per tutti gli atleti e gli appassionati di sport in generale.

Attività frequenti in atletica

Come accennato in precedenza, il termine atletica leggera racchiude una serie di attività sportive quali:

  • Le corse a piedi, sono gare in cui si stabilisce chi corre il più veloce ad una certa distanza.
  • Gare sprint, l’obiettivo è correre il più velocemente possibile in uno spazio di terreno non superiore a 400 metri.
  • Le gare di mezzofondo sono quelle che si svolgono su una distanza maggiore di 400 metri.
  • Gare di lunga distanza, quelle con percorsi superiori a 3000 metri.

A loro volta, queste gare possono avere ostacoli che devono essere superati dagli atleti ad alta velocità o essere combinate tramite staffette, dove il gioco inizia con un atleta che passa un cilindro di legno o di metallo chiamato testimone di un altro atleta che è in carica per finire il giro.

Un’altra attività che fa parte dell’atletica leggera è la camminata, che sono camminate veloci il cui percorso è solitamente compreso tra 20 e 50 chilometri. D’altra parte, ci sono i salti con l’asta, così come i lanci del disco, del giavellotto, del martello o del peso.

Infine troviamo le prove combinate che richiedono agli atleti di applicare tutte le loro qualità per superarle. È un insieme di attività successive e variegate, la cui competenza viene identificata come decathlon o eptathlon a seconda del numero di esercizi che sono inclusi.

Ad esempio l’eptathlon è composto da tre gare di 100, 200 o 800 metri con ostacoli più salti in lunghezza e in altezza; che si concludono con eventi di lancio del giavellotto e lancio del peso.

L’atletica è uno sport in cui sono nati atleti importanti nel mondo, come l’americano Carl Lewis, Jesse Owens, l’olandese Fanny Blankers-Koen e molti altri.

È uno sport praticato in tutto il mondo sia da amatori che da professionisti, per la sua semplicità e non richiede mezzi aggiuntivi se non una disciplina di allenamento costante per raggiungere la massima velocità possibile in poco tempo, aumentando così la propria resistenza fisica e il condizionamento muscolare.

Combinando diversi tipi di attività, consente agli atleti di acquisire capacità fisiche e controllo totale del proprio corpo; che d’altra parte li aiuta a mantenersi in forma, migliorare la respirazione, raggiungere il controllo e la stabilità emotiva necessari per raggiungere i loro obiettivi sportivi.

Huawei Venice Marathon

La Huawei Venice Marathon è una competizione sportiva che si svolge ogni anno nella città di Venezia dal 1986; solitamente durante il mese di ottobre e dove partecipa un gran numero di atleti. È una delle gare su strada più importanti al mondo con un’etichetta di bronzo assegnata dal World Athletics.

Storia

Questa maratona si è svolta per la prima volta il 18 maggio 1986, con la partecipazione di circa 713 atleti che hanno iniziato il loro percorso a Stra e lo hanno concluso arrivando al Campo Santi Apostoli di Cannaregio.

La competizione era all’epoca patrocinata dal Casinò di Venezia e identificata per l’epoca come Venice Marathon.

Il suo 25° anniversario è stato celebrato nel 2010, proprio quando l’Italia ha ospitato i campionati di maratona maschile e nel 2011 è stato aggiunto per la prima volta al percorso il tratto di Piazza San Marco; anche se nel 2012 è stato deviato a causa dell’incidenza dell’alta marea nel luogo.

Negli anni successivi molti corridori hanno dovuto continuare la loro corsa con l’acqua fino alle caviglie, quindi questa piazza ha dovuto smettere di essere considerata come un percorso del viaggio, oltre ai forti venti e piogge, contribuiscono a rendere più difficili le condizioni per gli atleti che desiderano ottenere una medaglia in questo tipo di competizione.

Il 27 ottobre 2019 si svolge la Huawei Venice Marathon, il cui vincitore maschile è stato il rappresentante dell’Etiopia Tesfaye Anbesa e mentre la vincitrice tra le donne è stata Judith Korir dal Kenya.

L’incidenza della pandemia nel corso del 2020 ha indotto gli organizzatori di questo evento a limitare a tre il numero dei partecipanti; In questo caso, gli atleti selezionati per la competizione sono una vincitrice di un’ultramaratona, un corridore maschile del Venicemarathon Running Team e un campione dei Giochi Paralimpici.

Tutti gli altri atleti iscritti all’evento sono stati trasferiti a un’edizione virtuale di questa gara, con la possibilità di trasferirsi per un prossimo evento che si svolge nell’anno 2021 o 2022.

Se vuoi saperne di più sullo sport a Venezia e sugli eventi legati a questo tipo di disciplina, ti invitiamo a visitare altre pubblicazioni già disponibili sul nostro blog per tutti i lettori.

Corso Huawei Venice Marathon

Il percorso di solito è quasi sempre lo stesso, tuttavia alcuni percorsi vengono modificati quando le condizioni ambientali non ne consentono la percorribilità in sicurezza da parte degli atleti.

Il suo corso si segue punto per punto e inizia a Villa Pisani a Stra lungo la Riviera del Brenta per culminare alla Riva dei Sette Martiri a Venezia.

Durante l’intero viaggio, un gran numero di pubblico incoraggia i corridori e sostiene ciascuno dei paesi che sceglie; Quando partono proseguono sempre verso est fino a raggiungere Malconteta per cambiare rotta a nord-est raggiungendo Marghera, dove sono a metà del loro viaggio.

Proseguono verso Mestre, passando per Parco San Giuliano, attraversando il Ponte della Libertà e dirigendosi verso il margine meridionale dell’isola principale per proseguire lungo il Canale della Giudecca, attraversando il Canal Grande a Punta della Dogana; proprio attraverso un ponte creato appositamente per questa maratona.

La Piazza San Marco viene attraversata a forma di piccolo anello ogni volta che la marea lo consente e poi si prosegue in direzione est per finire arrivando a Riva dei Sette Martiri, che è il loro punto finale.

È importante notare che a Venezia ci sono molti percorsi che sono realizzati da ponti sui quali sono state poste rampe di legno per facilitare il movimento degli atleti, evitando che debbano salire più gradini.

Dal 2000 gli atleti dell’Africa Orientale dominano la maratona di Venezia e i due record del campo sono nelle mani di due keniani: quello maschile con 2:08:13 di John Komen e quello femminile con 2:23:37 ottenuto da Helena Kirop.

Sport a Venezia

Lo sport a Venezia fa parte della sua storia e cultura popolare; Ha avuto inizio nel XX secolo con uno dei club più antichi d’Italia conosciuto come il Venice Calcio; che si è distinto con la sua serie A più un trionfo travolgente durante la sua partecipazione alla Coppa Italia.

Sport a Venezia

Lo sport è entrato a far parte della routine quotidiana dei veneziani; soprattutto la veneta voga in cui viene applicata una particolare tecnica di voga, dove gli atleti stanno davanti alla barca guardando avanti; come si evince dallo stile con cui i gondolieri dirigevano le loro barche lungo gli innumerevoli canali che attraversano questa città.

Un’altra delle discipline fondamentali del luogo è il calcio con rappresentato dal club Venezia FC, che è stato fondato nel 1907 e attualmente partecipa alla Serie A.

Le partite di questa disciplina sportiva si svolgono presso lo Stadio Pierluigi Penzo che si trova nel sestiere di Castello; Si tratta infatti di uno dei campi sportivi più antichi d’Italia, la cui inaugurazione avvenne nel 1913.

Il basket è praticato anche dai veneti, con atleti che fanno parte del club Reyer Venezia Mestre; che originariamente nacque come Società Sportiva Costantino Reyer nel 1872, ma nel 1907 divenne una società di basket.

Allo stadio Palasport Giuseppe Taliercio della città di Mestre si gioca attualmente la Lega Basket Serie A, con le squadre maschili campioni negli anni 1942, 1943, 2017 e 2019; Inoltre, il presidente di questo club è a sua volta il sindaco della città.

Venezia possiede importanti strutture sportive che invitano tutti i cittadini a praticare diversi tipi di attività e sono sede di riconosciute competizioni nazionali e internazionali.

Oltre ai già citati stadi, c’è il Francesco Baraccay, lo storico polivalente CONI di via Olimpia identificato con il nome di Davide Ancilotto.

Se vuoi saperne di più sullo sport a Venezia e sugli eventi legati a questo tipo di disciplina, ti invitiamo a visitare altre pubblicazioni già disponibili sul nostro blog per tutti i lettori. Pubblichiamo continuamente contenuti di interesse per tutti gli atleti e gli appassionati di sport in generale.

Importanza dello sport per Venezia

Venezia è una città per tutti gli sport e luogo di incontro per eventi importanti come maratone e vogalonga. Nonostante molti pensino di avere poco spazio, è una cittadina sorprendente ed estremamente vivace.

Non praticano solo sport legati all’acqua, alla vela o alla pesca; quelli che, invece, attirano un gran numero di turisti; ma anche altri come il calcio o il basket, che sono appassionati di grandi folle di tifosi.

Negli anni ha ospitato importanti società sportive e ha visto passare un gran numero di ciclisti con il suo Giro d’Italia.

Lo sport è così importante per Venezia che dispone di buone infrastrutture in modo da poter praticare attività come ippica, arrampicata, scherma, tennis, pattinaggio, rugby, atletica, calcio e altro ancora.

È la città perfetta per chi vuole camminare o correre; per mantenersi in forma e in salute; È il luogo ideale per praticare una maratona, con percorsi accessibili e perfetti.

Venezia ha molte organizzazioni pubbliche e private che sponsorizzano una serie di eventi sportivi; proprio per promuovere la realizzazione di questo tipo di attività e fungere da attrazione per i turisti che visitano in massa questa città.

Vi invitiamo a visitare Venezia e partecipare alle sue gare sia via acqua che via terra, sarà un’esperienza indimenticabile poiché è una città unica al mondo che fa parte del Patrimonio dell’Umanità dichiarato dall’UNESCO, con un importante patrimonio culturale e storico che si è trasmesso di generazione in generazione, con un turismo sostenibile e in sintonia con tutti i veneziani.

Se ti è piaciuto il contenuto di questo articolo, ti invitiamo a continuare a leggere altre pubblicazioni disponibili sul nostro blog.